Le mitiche fritole del
Carnevale veneziano!

Le fritole di Carnevale.A Venezia e all'Hotel Germania di Jesolo, per la gioia di grandi e bambini!

Le mitiche fritole del
Carnevale veneziano!

Le Fritole veneziane

L’uso dei dolci durante il carnevale può avere radici antiche.

Nell’antica Roma, esisteva una festa chiamata “Saturnalia” che si svolgeva in inverno e includeva l’uso di dolci e cibi speciali.

Durante il medioevo, il carnevale era un’occasione per mangiare cibi ricchi e indulgere in piaceri prima del periodo di astinenza della Quaresima.

 

I dolci di carnevale come le frittelle, le chiacchiere e le zeppole e, ovviamente, le nostre buonissime fritole sono tradizionalmente fatti con ingredienti come farina, zucchero e uova, che erano considerati lussi costosi nei tempi passati.

Oggi, i dolci di carnevale sono ancora molto popolari in Italia e rappresentano un’importante tradizione culinaria.

Molti dolci di carnevale sono disponibili solo durante questo periodo dell’anno e sono spesso associati a feste e celebrazioni.

Le fritole di Carnevale.A Venezia e all'Hotel Germania di Jesolo, per la gioia di grandi e bambini!

Le fritole veneziane sono un dolce tradizionale del Carnevale di Venezia.

Sono frittelle dolci a base di farina, latte, uova, zucchero e lievito, solitamente aromatizzate con scorza di limone e vaniglia e fritte in olio caldo.
Possono essere farcite con crema pasticcera, uvetta, pinoli e altri ingredienti.

Le fritole sono una prelibatezza culinaria molto apprezzata durante il Carnevale di Venezia e sono consumate in tutta la città durante le festività.

Le fritole di Carnevale.A Venezia e all'Hotel Germania di Jesolo, per la gioia di grandi e bambini!

Le origini delle buonissime fritole

Le origini esatte delle fritole veneziane non sono note con certezza, ma si crede che abbiano radici antiche.

Si pensa che le frittelle dolci fossero già diffuse nell’antichità romana e che poi siano state introdotte a Venezia dai commercianti arabi durante il medioevo.

Ufficialmente le prime tracce risalgono al Cinquecento, quando Bartolomeo Scappi, cuoco personale di papa Pio V, ne scrisse la versione “ufficiale”.

Fino alla fine dell’Ottocento queste frittelle venivano preparate da veri e propri professionisti riuniti in corporazione – i fritoleri – e vendute per strada o nelle botteghe che vendevano dolci e vino, le eccellenti malvasie. 

Nel corso dei secoli, le fritole sono diventate una prelibatezza tipica del Carnevale di Venezia, un’antica festività che risale al 1094.

Durante il periodo del Carnevale, le fritole erano anche un’importante fonte di cibo e un modo per celebrare l’abbondanza e la prosperità.

Oggi le fritole sono ancora un simbolo importante del Carnevale veneziano e sono amate da residenti e visitatori di tutto il mondo.

Andiamo allora a vedere come si preparano le buonissime fritole di Carnevale.
Non preoccupatevi: è facilissimo!

Ingredienti
...per 35-40 frittelle

...si comincia!

Per preparare le fritole di Carnevale veneziane cominciate a sciogliere il lievito di birra in mezzo bicchiere di latte tiepido.

Versate poi la farina nella ciotola della planetaria (o in un’ampia ciotola in cui lavorerete l’impasto a mano, o col mixer) e unite il lievito, le uova che, avrete leggermente battuto, il burro fuso e freddo, lo zucchero, il latte rimasto, la grappa (o il liquore che preferite), i semini di vaniglia estratti dalla bacca e infine un pizzico di sale.

Con il gancio a uncino montato, impastate fino a ottenere un impasto lucido e morbido.

Aggiungete quindi all’impasto anche i pinoli e l’uvetta, precedentemente ammollata in acqua, strizzata e asciugata. Impastate ancora per distribuire uvetta e pinoli in maniera uniforme, quindi con le mani formate una palla.
Sistematela in una ciotola, coprite con pellicola trasparente e lasciate lievitare da 2 a 4 ore in un luogo tiepido.

Trascorso il tempo di lievitazione l’impasto sarà raddoppiato.

Prelevatene dei pezzetti, grandi come una noce o poco più e friggeteli in olio abbondante, alla temperatura di 170° (potete usare un termomentro da cucina).

Quando le frittelle saranno belle gonfie e dorate, scolatele con una schiumarola e passatele sulla carta cucina assorbente.

Ci siamo, mettetele sul piatto da portata e spolveratele con zucchero a velo.

Servite le fritole di Carnevale veneziane mentre sono ancora calde e fragranti.

Le fritole di Carnevale.A Venezia e all'Hotel Germania di Jesolo, per la gioia di grandi e bambini!

Contattaci!

Per prenotare la tua vacanza al Germania Suite Hotel per i tuoi soggiorni pieni di magia e suggestioni, non esitare a scrivere a info@hotelgermania.net, o telefonare al +39 0421 381223

Buon Carnevale
...e buone vacanze!